La penisola de la Hague

Un paesaggio selvaggio, spazzato dai venti: pascoli con muretti a secco, scogliere vertiginose e insenature dalle acque cristalline.

Per un attimo vi sembrerà di essere magicamente sbarcati in Irlanda: il paesaggio selvaggio, spazzato dai venti, pascoli con muretti a secco, scogliere vertiginose e insenature dalle acque cristalline saranno una vera scoperta per i pochi turisti che decideranno di arrivare fin qui.

Questa penisola infatti è completamente fuori dai circuiti turistici, fattore che ha mantenuto intatta e incontaminata questa zona magnifica: qui avrete a disposizione solo paesaggi spettacolari e minuscoli villggi con i loro giardini deliziosi e una serenità che incanta.

Da vedere

  • Spingetevi fino al Nez de Jobourg dove vi troverete a osservare una vista portentosa dall’alto di ben 128 metri, la scogliera più alta d’Europa: intorno a voi solo un mare fragoroso, il rumore del vento, un cielo terso, i verdi prati e davanti a voi il profilo delle Isole del Canale, che si possono scorgere nelle giornate terse.
  • Girovagando vi imbatterete in Auderville, una manciata di case posizionate per resistere al vento oppure in Goury, un villaggio arroccato sopra un porto naturale: qui lasciate la macchina e imboccate un sentiero immerso nel verde dei prati che vi porterà alla piccola baia. Vi sembrerà di essere arrivati ai confini del mondo e in un’altra epoca: vedrete infatti un ricovero per le imbarcazioni di soccorso alle barche in difficoltà durante le burrasche con scivolo per arrivare velocemente al mare.
  • Da Goury parte un circuito panoramico a piedi che scende fino al borgo di La Roche.

Mappa

Alloggi La penisola de la Hague

Cerchi un alloggio in zona La penisola de la Hague?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di La penisola de la Hague
Mostrami i prezzi